Inseguendo gli Hells Angels:
gli scatti mai visti di Bill Ray
Questa è la storia di un servizio leggendario firmato da Bill Ray, statunitense classe 1936. Nel 1965 riuscì a farsi accettare all'interno degli Hells Angels per fotografarli. Tuttavia l'intero reportage non fu mai pubblicato - per volere dell'editore - sulla rivista 'Life'. Dopo cinquant'anni quelle immagini, rimaste a lungo nel cassetto, oggi vedono finalmente la luce. Ray è autore di un diario di viaggio da San Bernardino a Bakersfield, in California, in sella alle Harley-Davidson inseguendo i bikers più famosi del mondo. I tatuaggi, le giacche di pelle, i raduni e le soste nei bar, i momenti si svago e i continui controlli della polizia: l'obiettivo di Ray, l'unico a intercettare in anticipo il fenomeno, era raccontare dall'interno la vita quotidiana di quei motociclisti così particolari in bilico tra la ribellione a una vita 'normale' e la ricerca di una libertà troppo spesso legata agli eccessi. “Non è una vita facile, ma è quello che scelgono. È la loro. E tutti gli altri possono uscire di strada o andare all'inferno”, spiegò il reporter in un'intervista. Ray, che lavorava tra New York, Beverly Hills e Parigi, è autore delle copertine più famose di riviste come Newsweek, Smithsonian e Fortune, e costruì il suo successo ritraendo soprattutto personaggi del mondo dello spettacolo. Poi la decisione, nel 1965, di abbandonare quel mondo patinato e trascorrere quasi un mese insieme ai centauri californiani.
Tutto nacque quando un gruppo di reduci statunitensi della Seconda Guerra Mondiale, ispirati al film del 1930 con Ben Lyon e Jean Harlow “Gli angeli dell'inferno”, diede vita al gruppo, poi riconosciuto dalla polizia come una vera e propria organizzazione criminale. I bikers ebbero il loro massimo sviluppo durante gli anni '60, con la guerra del Vietnam, di cui furono tra i più duri oppositori. Ma dietro a un'esistenza 'on the road' in sella ai Chopper e fatta di maxi raduni tra le strade della California, si nascondevano anche traffici illegali e risse violente con le bande rivali, l'ultima delle quali, recentissima, ha provocato la morte di nove persone a Waco in Texas, per un regolamento di conti tra gang. Ma la di là della cronaca gli Hells sono un pezzo dell'America, con la sua storia e le sue contraddizioni. Il valore documentale degli scatti di Bill Ray anche a distanza di 50 anni apre uno squarcio su un fenomeno e un pezzo di vita di quel Paese. Le straordinarie immagini di questa galleria sono per gentile concessione dell'archivio Getty Images.
(testo a cura di Flavia Cappadocia - fonte La Repubblica)