33a Biker Fest Int. Bridgestone

Lignano Sabbiadoro - dal 9 al 12 maggio 2019

L'immagine di copertina

Mare, spettacoli e tanta festa per tutti gli appassionati di moto in genere ma anche di auto americane, moto elettriche, off-road, dirt track, supermoto, musica rock e così la 33a edizione della Biker Fest Int. Bridgestone di Lignano Sabbiadoro si è rivelata un'edizione al top! Dal 9 al 12 maggio è andata in scena la 33ª Biker Fest International Bridgestone a Lignano Sabbiadoro (UD) caratterizzata da un tempo ballerino, ma comunque in grado di attirare bikers da tutta Europa e non solo, molti dei quali arrivati già dai primi giorni della settimana. Tante novità e attività ormai consolidate si sono alternate nella quattro giorni della manifestazione, allietando gusti e passioni del pubblico presente. Le location di quest'anno sono state quasi totalmente rivoluzionate, ampliate e aumentate per dare modo a tutti di godere al meglio delle propri specialità preferite.

Indiscusso il quartier generale al Luna Park, mentre le Case Moto allo Stadio hanno messo in prova i loro modelli per un totale di centinaia di Demo Rides per ogni singolo Brand. Questo è indubbiamente l'evento europeo di punta per le prove moto a 360° in termini numerici e di tipologia e l'affluenza di questa edizione ne è stata la conferma.
Replicata la location del più storico Custom Bike Show europeo, realizzato presso l'Aquasplash proprio come il Rat'sHole di Daytona (il più storico a livello mondiale oltre che partner dell'evento in passate edizioni).
Poi l'area dedicata al Dirt Track (ampliata), enduro, Kart Cross e Scrambler Challenge, tra il Luna Park e l'area dello Stadio a creare un miglio di delirio per gli amanti dell'off road.
Il tutto per rendere questo motoraduno/evento ancora più unito e spettacolare, con le tantissime motociclette di ogni tipologia che brillavano al sole durante il giorno e rombavano 24 ore su 24 lungo i viali cittadini.

Il Luna Park, come per le precedenti edizioni, è stato il fulcro della manifestazione, dove si sono svolte la maggior parte delle attività musicali e dove erano collocati la maggior parte degli espositori. Tanti anche gli stand gastronomici che proponevano specialità di ogni nazionalità, da quelle autoctone con prodotti e ricette regionali a quelle del sud Italia, senza dimenticare le cucine estere austriaca e slovena. Tanti gli stand di abbigliamento e accessori per tutte le tipologie di bikers dai più rudi, a quelli sportivi fino ad arrivare ai moto turisti.

Il Team Daboot e gli Stunt Davide Favata e Stephanie Saayman (dal Belgio) hanno intrattenuto il pubblico con i loro spettacoli mozzafiato. Vanni Oddera, si sa, è l'unico che si può permettere un back flip a 20 metri da terra. I primi si sono esibiti con dei veri e propri voli in aria di freestyle motocross e i secondi, con degli spettacoli davvero emozionanti di Stunt Riding a terra. Da non dimenticare la Moto Terapia con dei ragazzi 'speciali' della Fondazione Pontello di Majano e Samaritan di Ragogna (UD), che ogni volta regala emozioni sia a chi vi partecipa che a chiunque stia a guardare. Le Jeep si sono cimentate in un percorso fuoristrada per testare le proprie abilità.

Completamente nuova anche la proposta del Kart Cross, dove grandi e piccini si sono cimentati in un circuito sterrato a bordo digo-kart in grado di regalare emozioni paragonabili (se non migliori) a quelle che si provano su asfalto.
La modellistica ha intrattenuto i presenti con i propri modelli in scala dinamici in un'area a loro dedicata dove per le premiazioni c'è stata la presenza nientemeno che della concorrente di "Miss Italia e Miss Mondo" Giada Masatto, vera e propria madrina dell'evento.
E anche la 6a edizione dello Scrambler Challenge ha portato competizione e divertimento tra i partecipanti,divertendo il pubblico che li ha visti confrontare con mezzi e motori di diverse tipologie e brand.

Il sabato sera, grazie all'appoggio del M.C. Morena, si è tenuta la spettacolare Parata delle Luci per le vie di Lignano e sempre con la loro collaborazione c'è stata la possibilità di prendere parte a dei Moto Tour guidati nella giornate di venerdì (l'Aeroporto di Rivolto - Famoso per essere la sede delle Frecce Tricolori) e sabato ad Aquileia.
Musica e 12 concerti rock hanno animato le serate e le nottate sul mainstage, ma non solo, grazie anche ai dj set e concertini che si sono tenuti qua e là all'interno della festa per tutti i partecipanti, la quiete è stata messa a dura prova.

Nella rinnovata area offroad è stato preparato appositamente un ovale per una gara del TrofeoDirt Track (GP del Friuli V.G.) con gare di Dirt Track, Flat Track e Dirt PRO, dove si sono potuti vedere tanti piloti guidare di traverso e alzare la polvere nelle curve quasi infinite, ma era possibile anche fare dei corsi ed affittare in loco i mezzi, una grande novità molto apprezzata da molti sportivi e persone che volevano approcciarsi a qualcosa fino ad allora praticamente sconosciuto in Italia.
Di assoluto interesse anche la nuova area dedicata al Supermotard, allestita in Area Mercato, che ha visto sfidarsi diversi piloti, divisi in batterie a colpi di traverso e pieghe, facendo emozionare e tenendo col fiato sospeso le centinaia di persone attratte da questa splendida disciplina motociclistica.

Le parentesi a 4 ruote quest'anno sono state ben due: la 24ª edizione della U.S. Car Reunion, che ha contato la partecipazione di svariate auto americane, nonostante il tempo non fosse dei migliori, alla parata della domenica mattina per le vie di Lignano Sabbiadoro, assieme alle stelline di Ma-Fra, che ogni anno attirano visitatori con il loro Sexy Bike Wash e offrono ricchi premi per i vari contest.
La seconda parentesi a quattro ruote ha riguardato invece il raduno Race 'n' Low dedicato alle auto sportive (e non solo), organizzato da Lowered Garage e Road&Race coordinati da Alex Quattrocchi, dove quasi duecento vetture sportive, tuning ed elaborate hanno voluto prendere parte all'evento, attirando a loro volta molti curiosi ed appassionati del settore.

Come ogni anno la presenza delle Case Moto ufficiali in zona Stadio Teghil ha attirato tanti visitatori per i Demo Rides, le prove gratuite con i nuovi modelli messi a disposizione. Quest'anno le case presenti erano Honda, Ducati, BMW Motorrad, Yamaha, Suzuki, Moto Guzzi, Kawasaki e le mastodontiche Boss Hoss per un totale prossimo alle 2000 prove effettuate. Con l'augurio a tutti di poter quindi scegliere ed acquistare il mezzo più adatto ai propri sogni e possibilità. Presente inoltre il concessionario Harley-Davidson di Pordenone, con una esposizione statica dei loro mezzi. Per quanto riguarda il turismo una dozzina di grandi motoviaggiatori hanno preso parte all'evento dove hanno potuto portare le loro testimonianze, i loro ricordi di viaggio, i loro consigli e i loro libri, un'area da sempre curata da Maurizio De Biasio.

Nella rinnovata e splendida location dell'Aquasplash si è svolto il 33° Custom Bike Show Contest che con orgoglio tutto italiano possiamo vantare come il più storico in Europa e che anche quest'anno ha contato la partecipazione di circa 100 moto Special customizzate. È stata la finale dell'Italian Motorcycle Championship e l'unica tappa italiana del Campionato Mondiale AMD. Le moto vincitrici sono state premiate sul main stage del Luna Park e ad aggiudicarsi un posto al Mondiale a Colonia (D) quest'anno sono stati: Gallery Motorcycles (BS), Hazard (BG),Punto di Fuga (BG) e Metal Dreams (VE). Qui puoi vedere l'articolo e le immagini del contest.

Estremamente interessante e di assoluta spettacolarità, l'ultima, ma non per importanza, novità di questa 33ª edizione della Biker Fest International, ovvero il primo Barbeque Contest, prima gara in Friuli-Venezia Giulia convenzionata con l'associazione KCBS (il più prestigioso e riconosciuto circuito di gare di barbecue a livello mondiale). L'evento ha intrattenuto il pubblico dal venerdì alla domenica, con interessanti masterclass sostenute da esperti del settore, e dalla gara finale, dove 20 team internazionali si sono sfidati a colpi di braci e cotture.

Per avere una panoramica di tutta la manifestazione proprio come si faceva fino a una decina di anni fa l'ideale è stato sorvolare l'area e tutta Lignano a bordo di un elicottero messo a disposizione da Elifriulia, che ha regalato una vista spettacolare e molta adrenalina a chiunque abbia voluto togliersi lo sfizio e farsi un giro.
Dopo un'edizione da sogno il collaudatissimo staff è già al lavoro per organizzare una 34ª Biker Fest International Bridgestone ancora migliore e chissà, magari con qualche giornata in più. Stay tuned!

Biker Fest International: www.bikerfest.it

clicca sulle foto sotto per vedere la gallery