Wheels and Waves 2017

Biarritz (Francia) - dal 14 al 18 giugno 2017

L'immagine di copertina

Finalmente! Erano anni che parlavamo del mitico raduno di bikers e surfisti sull'Atlantico che si infrange sulle grandi spiagge a Biarritz. Era uno dei grandi eventi europei che per una ragione o per l'altra ci eravamo ahimé persi. Partiti in sei da Torino, purtroppo solo di giovedì per impegni vari, passiamo tra le vette al Colle del Moncenisio e poi direzione Sud. Sosta alla sera dalle parti di Bordeaux e alle 11.00 di venerdi arriviamo: "Cite de l'Ocean" la location... già il nome vale il viaggio. Ci sistemiamo in un camping 5 stelle a 1 km dal raduno, a picco sul mare con spiaggia sottostante fenomenale, con surfisti al largo in azione. Location in alto sulle scogliere, curatissima. Una concentrazione di specials, cafè racers, moto d'epoca e moderne veramente spettacolari. Che dire... tanta, tanta roba.
Inglesi in quantità, Norton Triumph e Bsa originali o modificate perfette, Bmw racers di ogni epoca curatissime, idem Guzzi...
Harley-Davidson ovviamente, con Panhead e Knucklhead perfette, Indian originali.
E poi moto mitiche della nostra giovinezza, Laverda, spagnole 2T tipo Montesa e Bultaco...
E dai... siamo ritornati ai nostri 20 anni! Tavole da surf dappertutto e anche moto attrezzate con porta surf. Ambiente completamente differente rispetto ai grandi raduni europei, un po' stile anni '60 ed anche da "mercoledì da leoni". Anche i bikers, soprattutto i locals e gli spagnoli che arrivano da pochi km più a sud, sono influenzati dallo stile vacanziero marino surfista; insomma sono tutti decisamente eleganti, molti con abbigliamento old style perfetto con spesso intrusioni di camicie e scarpe colorate molto stile California. Tutti gli stands al raduno offrono componentistica, gadgets e vestiario decisamente molto, molto raffinati.
Non mancano comunque, fuori della location, mercatini tradizionali di parti di moto usate e di oggettistica varia più ruspanti, per bikers duri e puri, dove si possono fare affari incredibili. Molti giovani, e molte bikers bellissime, su cafè racers sfrecciano sulla strada costiera della città appollaiata sul mare. Alla sera invasione di moto al vecchio porto con impennate e numeri da circo sulla strada sul porto, davanti a una moltitudine estasiata. Sarebbe stato meglio arrivare mercoledì per seguire appieno molte iniziative quali gare su dune sabbiose e sulle spiagge o contest di surfisti che si svolgono a distanza da Biarritz, o verso San Sebastian a Sud nei Paesi Baschi ed anche nell'interno.
La bellezza dei luoghi ed il bel tempo unitamente allo scarso tempo a disposizione ci hanno distolto parecchio dal raduno portandoci a vedere le scogliere della città alta ed aspettare il tramonto con aperitivo in mezzo a centinaia di bikers e belle ragazze, a mangiare pesci nei bei locali del vecchio porto, ad andare a San Sebastian a gustare i pintchos più famosi al mondo, a visitare le montagne dell'interno... Al ritorno ci dividiamo, ed in tre con più tempo a disposizione, allunghiamo di 1 giorno ritornando dalla Spagna passando da San Sebastian, poi le montagne basche e Pamplona, con tempo splendido e caldo africano; sosta serale alle porte del mitico deserto di Bardenas Reales di Navarra, ...e come non lo visitiamo?!
Al mattino molto presto di lunedì facciamo un giro fantastico sulle sterrate del famoso deserto, da non perdere assolutamente! Come essere negli USA, nella Monument Valley o nel Painted Desert.
Poi lunga tirata sino in Camargue, con sosta al tramonto a Saintes Maries de la Mer per cenare con bistecca di toro. Al mattino di martedì partenza verso casa passando per la Provenza e Gap. Insomma un sogno! Che dire a questo punto: un solo rimpianto, non avere avuto più tempo, ma di sicuro non sarà così la prossima volta. Mai dire mai...
Testo e foto di Pietro Dusio (Editor Hog Torino Chapter)

clicca sulle foto sotto per vedere la gallery