Motor Bike Expo 2016

22, 23 e 24 gennaio 2016

L'immagine di copertina

Il Motor Bike Expo è stato più che mai il palcoscenico di grandi nomi del custom internazionale. Vere e proprie star hanno regalato al salone momenti magici: da Fred Krugger a Jeff Decker. Ma non sono mancati, tra gli altri, Cory e Zach Ness, gli esponenti di Buffalo Chips, “cuore” del raduno H-D di Sturgis e partner di MBE, Dave e Jody Perewitz ed altre stelle internazionali del custom come Nicolai Sclater, artista di tendenza sorprendente ed esplosivo conosciuto come Ornamental Conifer.
Uno stile di vita veramente custom si esprime anche attraverso scelte personali. Andare in moto è un modo di pensare e di essere. Il Motor Bike Expo è la migliore espressione di tutto questo al punto che The Barber Room, insieme a Laboratorio Avere la Barba, ha lanciato durante il Salone, un'iniziativa originale, un contest di tendenza, il primo riservato ai barbieri (e aperto anche ai parrucchieri). Il loro mood è che il concetto di barba non è legato semplicemente al mestiere del barbiere. È un concetto più ampio, uno stile di vita, proprio come la moto. E per contendersi il titolo sono arrivati 40 barbieri e parrucchieri da tutta Italia.
Immancabile la passerella di alcuni dei piloti più amati del passato come Marco Lucchinelli, e giovani promesse come Nicolò Antonelli, Federico Caricasulo, Riccardo Russo e molti altri.
Grande spazio anche al turismo, con la presenza di numerose attività legate ai viaggi ed il raduno organizzato dal Comitato Coordinamento Motociclisti, progetto “Vivere la moto”, che, per il terzo anno consecutivo, con il patrocinio del Comune di Verona, ha raggruppato decine di motociclisti. Il gruppo ha attraversato i luoghi più suggestivi della Città ed ha poi varcato in moto i cancelli del quartiere fieristico per visitare Motor Bike Expo.
E, appena chiusi i battenti, comincerà a prendere corpo una significativa iniziativa congiunta di MBE e Regione Veneto che consentirà alle risorse turistiche del territorio di essere promosse in occasione delle presenze di Motor Bike Expo ai principali saloni motociclisti europei, in particolare di Austria, Germania e Francia.
Esperienza molto positiva anche quella dell'associazione Donneinsella che nei tre giorni dell'expo ha tenuto dei mini corsi di guida al femminile ai quali hanno partecipato oltre 200 donne.
Oltre a questo, nelle aree esterne del Motor Bike Expo non sono mancate esibizioni in grado di scaldare il pubblico, come quelle degli spettacoli degli stunt, o le derapate su quattro ruote di Graziano Rossi. La competizione di drifting riservato alle auto, King of Italy Exhibition, ha visto trionfare la squadra Propatata nella classifica a squadre.
La seconda edizione del 2 MBE Stuntmen Competition ha tenuto gli spettatori letteralmente incollati ai bordi dell'area di esibizione: acrobazie di ogni genere, svolte con apparente facilità eppure frutto di preparazione atletica, studio e spregiudicatezza, che hanno portato all'incoronazione del vincitore dell'edizione 2016.
Si tratta del francese Guilleume Guyguy Gleyo, funambolo in sella ad una “flotta” di Kawasaki Ninja opportunamente modificate, che porta a casa un assegno da 2.000 euro messo in palio per il primo posto.
Il Motor Bike Expo 2016 è andato in onda tutte le sere sul canale tematico Nuvolari (dtt 62) e sulla web-tv specializzata youmotor.tv in uno speciale di 30' condotto da Giorgio Bungaro con ospiti, novità, sorprese, pubblico e belle donne. E lunedì puntata speciale, sempre alle ore 23.00. Ampio spazio, con servizi registrati e collegamenti in diretta dal quartiere fieristico, a cura di Federmoto, anche su sportube.tv, nella sezione motoclubtv.

clicca sulle foto sotto per vedere la gallery