Mondo custom: Redonda Motors

Un originale stile cafè racer per una Harley-Davidson Ironhead Sportster del 1985

Harley-Davidson Ironhead Sportster by Redonda Motors

Harley-Davidson Ironhead Sportster by Redonda Motors

23 Ottobre 2017

Redonda Motors è un laboratorio portoghese di motociclette custom e racing. Guidato da JP Barranca, ingegnere con un fascino per quasi tutto ciò che gira su due ruote. JP e la sua squadra hanno lavorato nel corso degli anni su Triumph, Honda, Ducati e Harley. Quando JP decise di customizzare una Harley-Davidson Ironhead Sportster del 1985, sapeva che stava iniziando un lavoro radicale completamente diverso dalle motociclette europee e giapponesi che aveva costruito in precedenza.

Harley-Davidson Ironhead Sportster by Redonda Motors Harley-Davidson Ironhead Sportster by Redonda Motors Harley-Davidson Ironhead Sportster by Redonda Motors Harley-Davidson Ironhead Sportster by Redonda Motors

Come saprete, il 1985 è stato l'ultimo anno di vita del leggendario motore Ironhead, dopo una straordinaria produzione di 28 anni, prima dell'arrivo del motore Evolution. Oggi gli Ironhead vengono ricordati assieme ai Knucklehead e Panhead come motori tra i più iconici prodotti dalla fabbrica di Milwaukee. Aveva fatto la sua prima apparizione nel 1957 per motorizzare la famiglia di moto Sportster, attraverso ciò che probabilmente era stato il loro decennio più iconico, tra gli anni 1960 e 1970.

Harley-Davidson Ironhead Sportster by Redonda Motors Harley-Davidson Ironhead Sportster by Redonda Motors Harley-Davidson Ironhead Sportster by Redonda Motors Harley-Davidson Ironhead Sportster by Redonda Motors

Quando la squadra di Redonda ha messo le mani sullo Sportster del 1985 ha deciso di trasformarlo in un cafè racer americano con una sana dose di stile retrò che potesse soddisfare la sua eredità storica. Per migliorare la gestione della moto, l'avantreno proveniene da un Suzuki GSXR del 1998. Le forcelle a steli rovesciati sono state abbinate ad una nuova serie di ammortizzatori Koni Racing sul retro. Al motore è stata migliorata l'affidabilità piuttosto che aumentarne la potenza. Un nuovo carburatore S&S con una nuova accensione digitale e una bobina Dyna. Forse la parte più lunga del processo di costruzione è stato il nuovo scarico 2-in-2. L'upfront del faro proveniene da una Honda Dream, col vantaggio di avere un tachimetro integrato. Sono stati inoltre installati un set di manubri a clip, con specchietti laterali e una coppia di trombe ad aria. Per terminare la moto è stata dipinta in una classica combinazione americana di metal flake candy apple rosso e bianco. Un risultato gradevole e al di fuori di tendenze custom viste e riviste!

Harley-Davidson Ironhead Sportster by Redonda Motors Harley-Davidson Ironhead Sportster by Redonda Motors