Indian Motorcycle e Lee Munro hanno celebrato il 50° anniversario dello storico record

50 anni fa, nell'agosto del 1967, il neozelandese Burt Munro stabiliva a Bonneville Salt Flats il record di velocità su terra con una Indian Scout del 1920

Burt Munro tribute

Lee Munro e la sua Indian

7 Settembre 2017

A metà agosto, la Indian Motorcycle ha dato il via alla 69a edizione del Bonneville Speed week rendendo omaggio al suo patrimonio iconico e al 50° anniversario dello storico record di velocità su terra stabilito da Burt Munro. Il tributo è stato evidenziato da gare commemorative di velocità svolte dal nipote di Munro, Lee Munro, su una Indian Scout del 2017 modificata e denominata "Spirit of Munro".

Burt Munro tribute

La squadra corse con i due modelli di Indian a confronto, la nuova e quella del record

Il film "The World's Fastest Indian", con protagonista Sir Anthony Hopkins, ha immortalato Burt Munro e il suo storico record mondiale dell'agosto del 1967 con una Scout Streamliner del 1920.
Sotto un immacolato cielo notturno stellato, a Bonneville si è svolta la proiezione del film dove, il regista Roger Donaldson, il figlio di Burt e suo nipote, John e Lee, hanno condiviso aneddoti sulla realizzazione del film.
«Ho visto il film innumerevoli volte. Ma vederlo con i partecipanti della Bonneville Speed Week, con la famiglia Munro e il regista del film, sul deserto di sale di Bonneville, dove si basava il film, è stata un'esperienza surreale», ha dichiarato Reid Wilson, direttore marketing Indian.

Burt Munro tribute

La proiezione del film

La Indian ha collaborato col pilota Lee Munro, nipote di Burt Munro, per celebrare il cinquantesimo anniversario e ricreare la storica corsa durante la 69a Bonneville Speed Week. Un team di ingegneri ha lavorato a lungo per creare e perfezionare lo "Spirit of Munro" di Lee, una Indian Scout del 2017 parzialmente modificata e resa aerodinamica. L'obiettivo della squadra era quello di abbassare il record di velocità di terra di 184 MPH di Burt per rendere omaggio alla sua corsa. Per ottenere la qualifica per Bonneville, Lee ha ottenuto la sua licenza di velocità con le corse al lago Mirage Dry Lake in California. Si è assicurato un record di velocità di 186.681 MPH nella classe 1350cc MPS-G (Modified Partial Streamliner) durante la sua corsa (il record di Burt era però sulla categoria fino a 1.000cc, n.d.r.), superando così l'obiettivo originale della squadra.

Burt Munro tribute

Il nuovo obiettivo della squadra ora era quello di superare il muro dei 200 MPH. Tuttavia, le prove di Lee si sono rivelate una battaglia contro gli elementi. Lee ha tentato le sue prime due prove sul corto delle cinque miglia. Il giorno successivo, Lee e la squadra hanno cambiato gli ingranaggi e hanno portato la Indian Scout sulle nove miglia. Purtroppo, i venti e le condizioni complessive hanno ostacolato la moto, con un conseguente 186.415 MPH nella sola corsa della giornata.
«È stato il mio più grande onore rappresentare la Indian in un tale incredibile tributo a mio zio in questo storico 50° anniversario», ha detto Lee Munro. «Forse non abbiamo avuto i risultati, ma pilotando un Scout modificata sullo stesso sale come il mio grande zio Burt, sarà per sempre una delle mie esperienze più cari. Non vedo l'ora di correre in futuro e di avere più successo con i miei compagni di squadra».

Burt Munro tribute