Archivio Notizie

1° Ladies National Run Harley-Davidson: 28 e 29 settembre

1° Ladies National Run Harley-Davidson: 28 e 29 settembre

16 Set - Harley-Davidson annuncia ufficialmente il 1° Ladies National Run, il primo appuntamento nazionale riservato alle Ladies Of Harley, ufficialmente inserito nel calendario HOG e il primo happening a livello europeo dedicato alle sole quote rosa del marchio. Un programma che si snoda nella splendida cornice delle strade del Lago d'Iseo e della Franciacorta il 28 e 29 settembre prossimi e che vedrà l'intero ricavato devoluto a Fondazione Umberto Veronesi a sostegno della ricerca scientifica d'eccellenza contro i tumori femminili. Il corteo partirà domenica con ritrovo nella Piazza del Comune di Sarnico, sulle rive dal Lago d'Iseo, e ha il patrocinio del Sindaco Giorgio Bertazzoli. L'evento prevede la partecipazione di più di 500 donne in sella alla propria Harley-Davidson, e si snoderà dal lago, passando per i vigneti della Franciacorta, per concludersi alla Villa con parco che ospiterà il pranzo, le premiazioni e i saluti. Il 1° Ladies National Run è un progetto del Comitato Organizzatore del 1° Regional Run Lombardia, composto dalle LOH di 10 Chapter Lombardi, con il supporto di HOG Italia. Queste impavide ladies - che nel 2018 hanno riunito oltre 200 entusiaste Hoggers nella cornice del Lago di Garda - stanno ora portando avanti la complessa macchina organizzativa dell'evento avvalendosi dell'aiuto di uno Staff di Road Capitans, anch'esso composto da sole donne. La partecipazione è riservata a tesserate HOG, maggiorenni, sia pilote che passeggere: queste ultime possono raggiungere la location in auto o organizzandosi in minibus per vivere da protagoniste la magia di questo primo indimenticabile evento creato e fatto da sole ladies! Programma, hotel convenzionati e iscrizioni: www.ladiesnationalrun.it

L'Italia stravince ad Arneitz

L'Italia stravince ad Arneitz

16 set - Gli italiani fanno il pieno di premi (8 su 21) al Custom Chrome Ride In Custom Bike Show svoltosi ad Arneitz, in Austria, nel corso della recente Bike Week di FaakerSee. Oltre 50 delle migliori custom bike d'Europa sono venute ad Arneitz, nonostante la pioggia battente, per partecipare allo show Custom Chrome Europe. Mirko Perugini, di Gallery Motorcycles, (proprio come il giorno prima al H-D Ride In Show), con la sua special 'Deeva' ha vinto il top honours nel Custom Chrome Championship Class! Matteo Fustinoni, di Hazard Motorcycles (BG), ha vinto con la 'Veloce' nella Jammer Old School Class. Premi anche per Biker Sheriff, Asso Special e Radikal Chopper. Photogallery

Le 'Skinny' italiane ammaliano i bikers USA

Le 'Skinny' italiane ammaliano i bikers USA

15 set - Nel corso del Rally di Sturgis, in South Dakota, svoltosi ad agosto scorso, il fotografo Michael Lichter è stato chiamato per l'undicesimo anno consecutivo a curare la mostra 'Motorcycles As Art', appuntamento organizzato dallo storico locale Buffalo Chip, che ogni anno esplora le ultime tendenze del mondo delle special. 'Motorcycles as Art', divenuto simbolo del party a cui non mancare durante il Rally, quest'anno ha richiamato le massime espressioni del gusto 'Skinny', motociclette snelle ed eleganti, realizzate da specialisti provenienti da tutto il mondo e scelte unicamente in base alle preferenze estetiche dell'art director. Ad ammirare le creazioni dei più talentuosi customizer del Globo c'erano figure iconiche del mondo custom come Willie G. Davidson, ma anche specialisti in lizza con le proprie creazioni, come Billy Lane o Paul Yaffe, passando per la leggendaria famiglia Ness. Ma è stata la manifattura italiana ad attirare maggiormente l'attenzione dei visitatori della rassegna: apprezzatissima la Speedway Racer di Abnormal Cycles e la Skinny realizzata da Radikal Chopper e verniciata da Fabrizio Caoduro, in particolare, è stata selezionata dal main sponsor dell'evento come protagonista di un'esposizione itinerante che, in sedici tappe, attraverserà gli USA nel corso dei prossimi maggiori eventi motociclistici, tra i quali la tappa del Mondiale SBK di Laguna Seca e la Daytona Bike Week 2020. Immagini

In 30mila al Moto Guzzi Open House 2019

14 set - Dal 6 all'8 settembre lo stabilimento Moto Guzzi di Mandello è stato pacificamente invaso da motociclisti e appassionati. Sono stati tre giorni di amore per la moto, amicizia, musica, viaggio, avventura e tanti test ride. Momento centrale della festa è stato l'arrivo della carovana 'Road to Mandello', con oltre duecento Guzzisti partiti da Milano per raggiungere in gruppo il mitico portone rosso, simbolo della Moto Guzzi. Protagonista assoluta è stata la Moto Guzzi V85 TT, la tuttoterreno che è best seller del marchio. La V7 III è stata tra le moto più richieste alle prove. Il Museo Storico, che accoglie e preserva più di 150 modelli storici, è stato una delle attrazioni insieme alla storica galleria del vento. Lo stabilimento Moto Guzzi si conferma uno dei luoghi simbolo della storia dei motori, tra i più famosi al mondo. Qui, senza soste dal 1921, si producono le Moto Guzzi. È un sito ricco di storia che ha accompagnato lo sviluppo industriale italiano e l'affermazione a livello planetario del marchio dell'aquila.

Photogallery della 22ª Harley-Davidson European Bike Week

Photogallery della 22a Harley-Davidson European Bike Week

9 set - Si è appena concluso l'European Bike Week nel suggestivo lago Faak Am See, in Austria. La Parata si è svolta puntualmente e con una giornata soleggiata. Il percorso ha portato i bikers da Faaker See a Finkenstein (dov'è il monumento ai motociclisti), attraverso Villach e Ossiach. Intorno al lago di Ossiach, poi a Rosegg e infine la conclusione a Faaker See. Secondo la polizia, è stata una settimana tranquilla: solo 13 incidenti stradali. La stessa Harley Parade è stata senza incidenti, ma anche con meno partecipanti rispetto agli anni precedenti. Ridotto al minimo il numero di furti di moto. Ben accolto il trasferimento del palco principale nell'Harley Bar. Il nuovo concept sembra aver funzionato bene. Bill e Karen Davidson quest'anno sono arrivati entrambi alla European Bike Week. In 21 anni, solo uno dei due aveva fatto visita. Il numero di visitatori è difficile da stimare, ma il grande ingorgo non c'è stato. Per ora si parla di 80.000 bikers. Per quanto riguarda le moto sembra che le harley diminuiscono e aumentano quelle... 'casual'. Abbiamo fatto un passaggio breve, evitando la caotica Parata (che poi caotica non è stata)... per voi c'è una grossa Photogallery di oltre 200 immagini che sono il succo dell'evento e dei personaggi presenti, nonché le moto più belle che abbiamo visto...

Reportage sul 22° Motoduck

Reportage sul 22° Motoduck

9 set - Nel frastagliato universo dei motoraduni Italiani quello organizzato dai ragazzi del Motoclub Street Diamond 1988 resiste inossidabile al passare del tempo e al susseguirsi delle mode, giunto quest'anno all'edizione numero 22 il Motoduck richiama sempre un gran numero di appassionati che vivono la moto e tutto quello che le ruota attorno con immutato entusiasmo. Raduno vecchio stile in cui basta un sacco a pelo, due birre fresche da condividere con qualche amico o meglio ancora la propria donna, in fondo il segreto sta tutto qui, nell'apprezzare le cose semplici e staccare la spina quando serve. L'oasi naturale di Campotto in questo è proprio il luogo ideale dove poterlo fare. Guarda il Reportage...

L'Harley di Elvis venduta a 800 mila dollari

8 set - L'Electra Glide di Elvis Presley, il re del rock'n'roll, è stata venduta a 800 mila dollari. Non ha raggiunto la stellare quotazione di 1,7-2 milioni di dollari, stimata inizialmente, ma è comunque diventata una delle Harley più costose di sempre. La moto, come testimonia la fattura, fu acquistata da 'The King' nel 1976, ovvero pochi mesi prima della tragica morte avvenuta il 16 agosto 1977. L'asta ha comunque battuto molte altre Harley 'famose' come la FLH Panhead Duo-Glide del 1959 di Jerry Lee Lewis (venduta nel 2015 a 385 mila dollari), la Fat Boy guidata da Schwarzenegger in 'Terminator 2: il giorno del giudizio' (512 mila dollari), l'Electra Glide di Marlon Brando (256 mila euro) e la Dyna Super Glide regalata a Papa Francesco, aggiudicata qualche anno fa per 327 mila bigliettoni. Parlando di moto da cinema, meglio ha fatto solamente il chopper guidato dal defunto Peter Fonda in Easy Rider: nel 2014 il v-twin del film cult del 1969, caratterizzata dalla leggendaria livrea a stelle e strisce, fu battuta all'asta per ben 1,35 milioni di dollari.

Harley-Davidson sta per lanciare tre bici elettriche con pedalata assistita... e piccole moto

Harley-Davidson sta per lanciare tre bici elettriche con pedalata assistita

2 set - Sono dei rumor, ma ci sono gli elementi ufficiali: Harley-Davidson sta per lanciare tre differenti biciclette elettriche con pedalata assistita, pensate soprattutto per la città. Sono leggere, veloci e facili da utilizzare per chiunque. Disegnate per un utilizzo principalmente urbano, queste bici simboleggiano lo sforzo che il marchio sta facendo per ispirare una nuova generazione di riders su due ruote, dicono a Milwaukee. Il prezzo: da 500 a 10.000 dollari. E poi ci sono due piccole 'moto' pensate per i giovanissimi biker: la Iron E12 e la Iron E16, per ora inseriti nel catalogo USA. Acceleratore e pedane fisse escludono questi modelli dalla categoria 'bici elettriche' e si propongono come primo approccio alle due ruote in pieno stile H-D, con ottime finiture e componentistica di tutto rispetto: due differenti taglie, la E12 è per bambini tra i 3 e i 5 anni, la E16 invece per i grandicelli tra i 5 ed i 7 anni. Prezzi intorno ai 700 dollari. (Clicca sulla foto)

Domani inizia la 22ª Harley-Davidson European Bike Week, il Faaker See

Domani inizia la 22a Harley-Davidson European Bike Week, il Faaker See

2 set - Mancano poche ore all'attesissimo European Bike Week. Come sempre il protagonista della kermesse sarà il leggendario Faaker See, nella suggestiva località della Carinzia, in Austria. Migliaia di harleysti e non solo, prenderanno parte ad uno dei più grandi motoraduni europei, dal 3 al 8 settembre 2019, sulle sponde del lago Faak. Una tradizione che continua dal lontano 1998, nato da un gruppo di amici desiderosi di passare del tempo in armonia, tra moto cromate, birre e tanto divertimento. Con il passare degli anni si sono visti arrivare tanti artisti del mondo custom, ampliando così le varie aree di ristoro: drink e street food, music live, test drive, shopping di abbigliamento e accessori originali situati nella piazza centrale dell'H-D Village; vero cuore pulsante della manifestazione. Tante le motociclette provenienti da tutta Europa ed oltre oceano che sfileranno tra le strade dalla Carinzia, percorrendo l'anello del lago tra i rombi dei motori a due cilindri, intrecciati dai suoni delle chitarre elettriche e fiumi di birra. In queste notti brave ci sarà poco tempo per dormire ma solo qualche ora di riposo. Un grande serpentone di moto di ogni genere attraverseranno le strade dove ci saranno molti amanti del genere a porgere il proprio saluto. Si raccomanda la sicurezza, indossare il casco ed essere muniti di assicurazione. Buona strada e buon divertimento a chi sarà presente.

Il casco da moto in realtà aumentata che trasforma la visiera in un cruscotto

1 set - Grazie a un display a scomparsa, videocamere a 360 e assistente vocale, Jarvish X AR permette di vedere navigatore ed informazioni di bordo senza togliere gli occhi dalla strada: si chiama Jarvish X AR, il casco intelligente. Immaginiamo di andare in moto e di poter vedere tutto ciò che accade intorno a noi, le indicazioni del navigatore, la velocità a cui stiamo andando, le previsioni meteo e quelle del traffico, sempre aggiornate grazie al collegamento con lo smartphone, e senza mai togliere gli occhi dalla strada. Questa la promessa di Jarvish X AR, un casco tecnologico che ha reperito fondi su Kickstarter. Aerodinamico, in carbonio e molto attraente nella sua tinta nera, grazie alla realtà aumentata e a un Head Up Display permette di avere un cruscotto sempre a portata d'occhi e con in più la possibilità di personalizzare le informazioni visualizzate. Il prezzo si dovrebbe aggirare sugli 850 euro. La startup taiwanese è ora su Indiegogo, i preordini partono da 444 euro.