Archivio Notizie

Sporty Meeting 2018

Sporty Meeting 2018

30 lug - Vedi a volte il destino, Sporty Meeting 2017 si era svolto a Taceno in provincia di Lecco riportando un buon successo che faceva ben sperare in una replica sulle ali dell'entusiasmo, purtroppo per i ragazzi della crew "Due Cilindri" la struttura ospitante non sarebbe stata più disponibile addensando così nuvoloni neri sul proseguimento della manifestazione. Paolo Ghiringhelli e Juri, superato il primo momento di sconforto, si danno da fare e si "dannano" per trovare una nuova location, che viene individuata nello splendido borgo di Grazzano Visconti, il cuore torna a battere forte e si inizia la fase organizzativa per lo Sporty Meeting 2018. Nel frattempo altre iniziative vengono portate avanti, come la Squadra Corse Duecilindri che con dodici piloti imperversa alla Reunion di Monza e partecipando a manifestazioni importanti come Eurofestival in Francia. Arriva il momento tanto atteso, il viaggio verso Grazzano... Vai ai Reportage

Moto Guzzi Open House

Moto Guzzi Open House

30 lug - Dopo la festa dei 15mila appassionati da tutto il mondo che nel 2017 sfidarono il maltempo, lo stabilimento Moto Guzzi apre nuovamente le porte per l'Open House 2018, che si annuncia particolarmente ricco di grandi novità moto. Inizierà venerdì 7 settembre alle 15:00, con l'apertura del Museo e dello Shop. Sabato 8 e Domenica 9 sarà possibile visitare anche le linee di produzione, l'assemblaggio motori dove nascono i mitici bicilindrici, e la storica Galleria del Vento. Dal Village partiranno i test ride che permetteranno a centinaia di motociclisti di provare su strada le novità di tutta la nuova gamma Moto Guzzi. Link

Motorcycle Arts Foundation lancia il suo sito web

29 lug - La Motorcycle Arts Foundation (MAF) è lieta di annunciare il lancio del suo sito ufficiale. La MAF è una società senza scopo di lucro dedicata alla conservazione e alla distribuzione di arti motociclistiche fondata da Paul d'Orlèans (www.thevintagent.com), Sasha Tcherevkoff (www.manandmoto.com) e Corinna Mantlo (www.viameccanica.com). Il MAF mira a evidenziare e promuovere gli aspetti culturali e artistici del motociclismo attraverso film, fotografia, scrittura e progetti di lavori pubblici. La Motorcycle Arts Foundation ha recentemente lanciato la sua prima iniziativa pubblica, la mostra motociclistica 'Custom Revolution', con il Petersen Automotive Museum (www.petersen.org) a Los Angeles, in California. Il concetto di Custom Revolution era quello di mostrare le motociclette alternative più eccitanti del mondo dai migliori costruttori di tutto il mondo. La mostra è stata inaugurata nell'aprile scorso con enorme successo e durerà fino al marzo 2019

Italian Motorcycle Championship al Como Bike Week

Italian Motorcycle Championship al Como Bike Week

23 lug - Dal 23 al 24 giugno è andata in scena la seconda edizione di un evento che ha tutte le carte in regola per farsi strada tra gli eventi custom più attesi delle estati lombarde! La location prescelta è stata ancora una volta quella del Driver di Como, con i propri piazzali adiacenti, che con i suoi 8000 mq è a nostro avviso il locale dedicato all'American Lifestyle più bello della penisola. Come se questo non bastasse, i proprietari uniti allo staff di Viky Bikers e quindi supportati dalla Federazione Italiana Customizer hanno voluto dare vita ad un fine settimana dedicato al Custom e allo stile di vita americano che ha confermato quanto proposto lo scorso anno, riuscendo a coinvolgere oltre 40 espositori. Anche il nostro Campionato Italian Motorcycle Championship Custom Bike Show ha radunato circa 40 special di altissimo livello provenienti da tutto il nord Italia per l'occasione con diversi pezzi da 90 che parteciperanno al Mondiale AMD di Colonia ad ottobre. Tanti inoltre i nuovi preparatori che con le loro opere si sono messi in gioco al fianco dei mostri sacri del settore con qualche sorpresa e poi grande musica, motogiri ed iniziative di beneficenza hanno caratterizzato un w.e. baciato dal sole. Se siete curiosi gustatevi le foto e la classifica. Leggi tutto...

Torna 'I Love My Bike' al Rombo di Tuono

Torna 'I Love My Bike' al Rombo di Tuono

23 lug - "I Love My Bike" è l'esclusivo contest riservato alle biker ladies che Valentina Belcaro e Dany La Cuggy organizzano all'interno del Rombo di Tuono 2018 (20/21 ottobre alla Fiera di Brescia). Prove di abilità e nozioni di tecnica motociclistica faranno da sfondo a questa simpatica iniziativa che già l'anno scorso ha visto partecipare un agguerrito gruppo di "ragazze biker" che oltre a divertirsi un mondo ha fatto nascere molte amicizie tra le concorrenti. L'iscrizione è gratuita, consultare il sito www.rombodituono.it. Premi offerti da Silverbone gioielli, Harley-Davidson Brescia, Gastyk Cover, Explo e Doctor Harley.

L'Omino Michelin compie 120 anni

22 lug - Nel 1894, all'Esposizione Universale di Lione, vedendo una pila di pneumatici disposti artisticamente, Èdouard Michelin ha un'idea: «Guarda, con un paio di braccia in più sembrerebbe un omino!» Questa frase è l'abracadabra che farà nascere, nel 1898, l'Omino Michelin. Sarà l'artista "O'Galop" (Marius Rossillon) a realizzare il personaggio che da allora accompagna generazioni di viaggiatori in tutto il mondo, rendendolo protagonista di uno straordinario manifesto dal titolo "Nunc est Bibendum" ("Adesso bisogna bere"), in cui cita l'Ode di Orazio per dire che il pneumatico Michelin "beve" l'ostacolo. L'Omino Michelin suscita subito simpatia e comincia ad apparire su ogni canale pubblicitario, impegnato a fornire informazioni tecniche relative all'uso corretto del pneumatico. Bibendum acquisisce una personalità umana forte, divertente ed estroversa, diventando per tutti il compagno di viaggio amichevole e ideale. Nel 2000 viene riconosciuto miglior logo di tutti i tempi dal Financial Times.

Easy Rider. Il mito della motocicletta come arte

Easy Rider. Il mito della motocicletta come arte

19 lug - È stata inaugurata ieri alla Reggia di Venaria a Torino la mostra 'Easy Rider', un evento dedicato all'estetica della motocicletta, in un percorso di incroci che guarda il mondo dell'arte e della cultura, tra letteratura, cinema, arti visive e fotografia. Senza dimenticare i modelli di motocicletta che hanno segnato un'epoca. Si celebra il dialogo tra le due ruote, l'arte e la storia dell'ultimo secolo. Nove diversi ambienti, ognuno narra le gesta delle motociclette (50 in tutto) da un particolare punto di vista, lo stile italiano ad esempio, o il mal d'Africa, il Giappone, la velocità o il cinema. L'esposizione continua fino al 24 febbraio 2019. Link

Biker Bikini Benefit 2018

Biker Bikini Benefit 2018

19 lug - ''Moto, american cars, tanta musica, belle ragazze e fiumi di birra. Dove? Naturalmente a Cesenatico, al Biker Bikini Benefit 2018. Ancora una volta la splendida città romagnola attira migliaia di appassionati delle due ruote, per lo più Harley-Davidson, e delle auto americane provenienti dalle diverse province italiane ma anche dal territorio straniero. Il famoso motoraduno è organizzato dal Cafè degli Artisti, lo storico ritrovo di bikers, con il patrocinio del Comune di Cesenatico.'' Questo è l'incipit dell'articolo, del nostro amico Fausto, che trovate sul suo blog Viaggiatore non per caso.

Reportage dell'11th Black Bison

Reportage dell'11th Black Bison

16 lug - Lo scorso 9 giugno, in Club House Indian Bikers MC Foggia, ha preso il via l'undicesima edizione del Black Bison. I tanti partecipanti hanno trovato stand espositivi di prodotti artigianali, abbigliamento bikers, dolci siciliani e tanto altro. Forte è l'odore di cibo, ma grande è la sensazione di fratellanza che si respira nell'aria. Tra abbracci e strette di mano ogni sezione IBMC è presente, dando un contributo alla riuscita della festa ma ancor di più facendo sentire il proprio indissolubile legame a tutti coloro che si affacciano a questo mondo... Vai al Reportage

110.000 appassionati hanno infiammato il 115° Anniversario Harley a Praga

110.000 appassionati hanno infiammato il 115° Anniversario Harley a Praga

15 lug - Le celebrazioni del 115° Anniversario di Harley-Davidson a Praga sono state una festa fantastica. L'evento, che si è tenuto dal 5 all'8 luglio scorsi, è iniziato sulle note dei Rolling Stones nella serata del 4 e il ritmo non è sceso un solo attimo nei quattro giorni seguenti. 110.000 visitatori provenienti da 77 diversi Paesi sono stati accolti a Praga da Bill e Karen Davidson. E davvero sono arrivati da tutto il mondo; Rides-In – sponsorizzato da Dunlop – ha contato oltre 100 concessionari e Chapter partecipanti dai luoghi più lontani come Mosca, Lisbona, Napoli o Trondheim. 67.500 moto hanno inondato Praga e 4000 Harley hanno dato vita alla Parata (che è stato uno dei momenti salienti dell'evento). Sono stati oltre 3.500 gli addetti ai lavori coinvolti nell'organizzazione dell'evento. Certamente una delle principali attrazioni è stata costituita dalla mostra storica di Harley-Davidson che ha portato i visitatori attraverso un suggestivo viaggio interattivo lungo 115 anni fra moto iconiche e memorabilia. Anche la Custom Gallery ha attratto molto pubblico e grande interesse grazie alle 45 bellissime custom bike realizzate dai migliori produttori europei di special. Vai al Reportage...

In arrivo il Bikers Festival 2018

In arrivo il Bikers Festival 2018

12 lug - Dal 3 al 5 agosto 2018 torna a Cercemaggiore (CB) la 18esima edizione del Bikers Festival con una grande esclusiva: la prima tappa in Italia per il tour mondiale dei Molly Hatchet. Presso la suggestiva location del Parco di Santa Maria a Monte, si compirà una perfetta sinergia tra la musica rock e la passione per le due ruote. La performance in Italia dei Molly Hatchet è in occasione del tour mondiale per il loro '40esimo anniversario', per il quale annunciano il loro nuovo album 'Live' che celebra l'intramontabile carriera del gruppo americano, nato negli anni '70. L'esibizione dei Molly Hatchet, fondatori insieme agli Allman Brothers e ai Lynyrd Skynyrd del southern rock americano, aggiunge senza alcun dubbio maggior prestigio a quest'evento già consolidato. Leggi tutto...

Germania: segnaletica 'salva motociclisti'

12 lug - Nell'ottica di una crescente sicurezza stradale, la regione tedesca del Baden-Wurttemberg, al confine tra Francia e Svizzera, ha scelto di sostituire i supporti per la segnaletica verticale posizionata in prossimità di curve strette con nuovi modelli in plastica che si rompono in caso di impatto. Un'idea semplicissima, che potrebbe però salvare molte vite, soprattutto tra i motociclisti. Secondo i crash test effettuati dalla tedesca DEKRA, infatti, un impatto alla velocità di 60 km/h contro un tradizionale paletto in metallo sarebbe, nella maggior parte dei casi, fatale per il pilota. Di contro, una collisione con questi nuovi sistemi progettati per piegarsi o rompersi all'impatto comporterebbe solo lievi ferite. L'utilizzo di questi nuovi paletti in plastica sembrerebbe aver significativamente ridotto il numero di incidenti in moto. Presto il nuovo tipo di segnaletica si diffonderà in tutta la Germania. Non è infine irrealistico aspettarsi che novità simili arriveranno anche sulle strade francesi. A quando pure in Italia?

Superrally 2018, il viaggio in Polonia di 10 torinesi

Superrally 2018, il viaggio in Polonia di 10 torinesi

9 lug - «Come resistere all'ennesimo Superrally, questa volta a Nord nella mitica Polonia? E che importa se le previsioni atmosferiche sono fosche... Via si parte! ...e questa volta al solito zoccolo duro dei fanatici collezionisti di Superrally si aggiungono alcuni amici alla loro prima volta, insomma siamo 10, un bel gruppo davvero. Partenza mercoledì presto, sole splendido, forse le previsioni sono sbagliate? Ahimé no, dal Brennero un muro d'acqua continuo, fino oltre Monaco» È l'inizio del racconto di Pietro, Editor del Torino Chapter, che ci fa un resoconto, anche fotografico, del viaggio in Polonia per il SuperRally. Una volta arrivati a destinazione il meteo volge al meglio, e non solo, difatti aggiunge: «...visto che arriviamo dall'Italia e siamo di fianco al loro campo, il Warsaw Chapter Poland ci obbliga a prendere tutta la birra (locale e Guinness) che vogliamo dalle loro spillatrici enormi, nonché vodka ed altri alcolici, a nostro piacimento, gratis, e di non osare a rifiutare». Leggi tutto nel Reportage...

I vigili restano senza etilometri

9 lug - Allarme dei Comuni del Torinese, ma il problema riguarda seimila municipi in tutta Italia: costretti a rinunciare ai controlli. Tempi biblici per le revisioni obbligatorie annuali degli etilometri e i comandi di polizia municipale restano senza per mesi. Un problema che riguarda il 90% di chi possiede l'alcoltest omologato dal ministero dei trasporti, l'unico utile per poter contestare a livello penale chi guida dopo aver alzato il gomito. Centinaia di etilometri giacciono a Milano nell'unico centro omologato per la revisione annuale di questi apparati, che formano prova legale nel contrasto alla guida in stato di ebbrezza. Ci sono Comandi piccoli che sono senza da mesi... e chi risponde, in caso di omicidio stradale, del fatto che non avevano un etilometro a disposizione per verificare lo stato alterato dell'utente su strada? Ci sono anche Comandi e Uffici che si scambiano etilometri come le figurine dei calciatori, altri che chiedono la cortesia alla prima pattuglia di altra forza dell'ordine di dare un aiuto.

Per celebrare i 115 anni, H-D rispolvera la "7-17 standard" del 1917

Per celebrare i 115 anni, H-D rispolvera la '7-17 standard' del 1917

8 lug - Per il suo 115° anniversario Harley-Davidson festeggia con un viaggio nella memoria. Per alcuni anni, H-D ha prodotto non solo motociclette ma anche biciclette. Tra il 1917 e il 1922 progettò biciclette che sembravano le sue moto per aiutare ad avvicinare un pubblico più giovane al piacere di guidare. Il museo Harley-Davidson ha commissionato alla Heritage Bicycles di far rivivere la "7-17 standard" del 1917 in tutti i suoi dettagli. Unica differenza, è stata realizzata in dimensioni leggermente più generose per adeguarsi alla stazza dei giovani d'oggi. La bici, per il resto, è una copia identica dell'originale: è disponibile solo nel tipico colore verde oliva, con la sella a tre molle in cuoio, la canna piegata e il solo freno a pedale. Completamente fatta a mano, offre anche un'esperienza di pedalata identica a quella di inizio secolo: busto eretto e sterzo arretrato. Anche la corona anteriore sfoggia le iniziali del marchio. Niente ingranaggi fantasiosi o sofisticati sistemi di frenata: 100% tecnologia del 1917. Le prenotazioni si possono fare solo direttamente al museo H-D di Milwaukee e online. Il prezzo di 4.200 dollari non è certo scoraggiante se si pensa che gli esemplari saranno solo dieci!

H-D compie 115 anni: a Praga inizia un epico weekend di festa

H-D compie 115 anni: a Praga inizia un epico weekend di festa

5 lug - 1903-2018, una ricorrenza sottolineata dai festeggiamenti che si tengono a Praga, da oggi fino all'8 luglio. È quindi iniziata la festa gigantesca organizzata da Harley ma nella quale a essere festeggiati saranno in realtà tutti i motociclisti. E di motociclisti a Praga ne sono arrivati da ogni dove. Rides-In conta oltre 100 concessionari e Chapter partecipanti dai luoghi più lontani come Mosca, Lisbona, Napoli o Trondheim; e tutti certamente si divertiranno il più possibile, oltre che fare molti km. Ieri sera l'inizio ufficiale delle celebrazioni, con la musica dei Rolling Stones grazie a una tappa del loro tour No Filter. Ma la musica continua per l'intera durata dell'evento con bluegrass, reggae, rap e artisti della scena ceco-slovacca a fare da colonna sonora. Due speciali circuiti denominati Central Bohemia Challenge e Czech-American Challenge daranno ai motociclisti la possibilità di scoprire l'area e la sua ricca e lunga storia. E che storia! La stessa Praga ospita uno dei club Harley più antichi del mondo: il locale H-D Club Praha esiste infatti da 90 anni. Una ricorrenza che viene adeguatamente celebrata alla Czechoslovak Island, un'aerea dove protagonisti sono il cibo, la birra e la musica del luogo. Il Custom Bike showdown vedrà protagonisti i principali produttori europei di special in pezzo unico impegnati in un testa a testa con le loro migliori creazioni. Una speciale collezione di motociclette Harley è invece in mostra all'Expo. Ma sulla scena c'è anche la nuova gamma 2018, con la possibilità di guidare tutti i modelli grazie al Demo Truck H-D. Sabato 7 traffico bloccato a causa della Parata che vedrà migliaia di moto Harley-Davidson sfilare lungo le strade del centro storico di Praga. Buon divertimento!

«Caro presidente della Harley venga a Torino a produrre le sue mitiche motociclette»

5 lug - Lettera del leader degli industriali al ceo della H-D: «Ho appreso la notizia che la sua azienda intende trasferire parte della produzione in Europa per evitare gli effetti delle guerre commerciali innescate dai dazi imposti da Trump. La invito a prendere seriamente in considerazione la possibilità di insediarsi a Torino. È una Città con una spiccata vocazione metalmeccanica, un'ottima università scientifica, centri di ricerca, dotata di competenze di grande qualità e di molti giovani ben preparati». Lo scrive Dario Gallina, presidente dell'Unione Industriale di Torino, a Matthew S. Levatich, ceo H-D. «Desidero inoltre farle presente che nel nostro territorio opera una supply chain automotive molto ben strutturata e completa... (omissis) I costi, rispetto agli Usa, sono decisamente più competitivi e la nostra area è anche una valida piattaforma logistica per operare in Europa. Avrei piacere di incontrarla e presentarLe di persona i punti di forza di Torino».

Appuntamento a Pian del Poggio con Stuntman Party & Audax1000

Appuntamento a Pian del Poggio con Stuntman Party & Audax1000

1 lug - La festa d'estate ad alta quota per le due ruote, motorizzate e non, è in arrivo: si chiama Stuntman Party ed è organizzata nel fine settimana di metà luglio, sabato 14 e domenica 15, dalla ASD Pian del Poggio Bike & Sky con la collaborazione della Scuderia Mototrek al Pian del Poggio Bike Park, conosciuto ed apprezzato parco divertimenti per appassionati di sci invernale e di downhill situato in Provincia di Pavia, a 1300 metri sull'Appennino Ligure, nel punto in cui si incontrano i confini di Lombardia, Liguria, Emilia Romagna e Piemonte. Nato nel 2017 esclusivamente per le biciclette, lo Stuntman Party aggiunge quest'anno la parte motociclistica includendo nel programma la quarta edizione di Audax1000, evento di mototurismo che nel frattempo ha cambiato pelle ed è diventato un po' meno maratona senza però rinunciare al gusto del viaggio romantico alla scoperta di strade perdute. Organizzato da Mototrek, scuderia del Moto Club Pavia, Audax1000 2018 si svolgerà interamente nella giornata di sabato 14 luglio riproponendo il suo itinerario più classico che, partendo da quota 1.300, affronterà le piccole e tortuose strade dell'Appennino fino a raggiungere il mare della Liguria. Audax1000 #4 è dedicato principalmente alle moto vintage enduro, le scrambler e special... Leggi di più

Notizia flash: Francia: entrano in vigore i nuovi limiti di velocità: 80 km/h sulle strade extraurbane anziché 90 km/h

Moto Guzzi V7 III Limited, nuova versione della 'Sette e Mezzo'

Moto Guzzi V7 III Limited, nuova versione della 'Sette e Mezzo'

1 lug - Il recente Wheels and Waves di Biarritz è stata l'occasione per presentare l'edizione limitata e numerata della Moto Guzzi V7 III Limited. La nuova interpretazione stilistica della famosa 'settemmezzo' di Mandello, sarà realizzata in 500 esemplari al prezzo di 10.290 euro. La V7 III Limited unisce classicità ed eleganza, cromature a materiali hi-tech (fibra di carbonio e alluminio). Un look eclettico e moderno che ribadisce la forte propensione alla personalizzazione della V7 III. Una moto allo stesso tempo giovanissima e simbolo del Made in Italy.

La mitica Route 66 minacciata dall'incuria e dagli speculatori

1 lug - Del lento declino della Route 66 se ne parlava anche nel cartone animato Cars: «si viaggiava in modo diverso, la cosa bella non era arrivare, ma viaggiare». In realtà la "mother road" d'America non si è lasciata attraversare solo da motociclisti guidati dal vento o auto sportive. La Route 66 ha conosciuto la fame e la sete dei contadini che fuggivano le terre inaridite del Midwest dopo la Grande Depressione. Eppure questa grande madre d'asfalto è quasi di per sé un film, con i suoi 4.000 km da Chicago a Santa Monica. Oggi è davvero a rischio: è stata infatti inserita dal National Trust for Historic Preservation tra gli undici siti storici statunitensi in pericolo. La Route 66 nacque nel 1926 da un progetto ideato per unire le piccole realtà locali, la sua storia si affaccia di volta in volta negli splendori e nelle miserie di un paese che on the road ha scritto pagine memorabili. Incuria, piani di sviluppo spregiudicati, una certa trascuratezza culturale da parte dei turisti. Polverosa ma vivissima nella memoria.