Archivio Notizie

Una Harley-Davidson dedicata al Mugello

Una Harley-Davidson dedicata al Mugello

29 giu - Il nome Mugello è famoso nel mondo, lo sappiamo, ma ora c'è un'ulteriore conferma. La mitica officina di Thundebike, customizer e dealer ufficiale H-D, ha realizzato una Softail dedicata al circuito del Mugello. Infatti, la bellissima e performante moto fa parte di una serie dedicata ai più famosi circuiti del mondo. Con questa special Thundebike fissa nuovi standard nella personalizzazione del Softail, portando il loro concetto GP-Style a un livello inimmaginabile. Il design di questa moto non era la priorità, ma la migliore dinamica di guida possibile. Visivamente un punto culminante speciale è il forcellone oscillante di nuova concezione, molto più leggero ora che è fresato in alluminio, ma anche estremamente resistente alla torsione grazie al suo nuovo profilo. Inoltre, le ruote monoblocco sono state completamente ridisegnate. Ogni grammo superfluo è stato ridotto, il che è particolarmente evidente quando si cambia direzione. Anche il noto serbatoio TB-R ha perso molto peso perché ora è realizzato in alluminio anziché in acciaio. Non è tutto, la sospensione Hyper Pro è stata installata al posto dell'Air Ride, elementi elastici per un'andatura sportiva. Anche per il motore non è stato lasciato nulla a desiderare. Col programma completo Screamin Eagle Racing con 117ci fornisce una propulsione adeguata, che viene frenata con pinze Brembo imbullonate radialmente in avanti e con enormi dischi freno flottanti. Photogallery

Jessi Combs è ora la donna col record di velocità terrestre, ma lei purtroppo non lo sapra mai...

28 giu - Finalmente il dato è ufficiale: Jessica 'Jessi' Combs è stata appena insignita del 'record di velocità terrestre più veloce femminile' dall'organizzazione Guinness dei Primati. Il record ora si attesta a 841.338 chilometri all'ora (o se volete 522.783 miglia all'ora). Combs aveva stabilito questo record, con un'auto a motore jet, nel deserto di Alvord, in Oregon, il 27 agosto del 2019... poco prima della sua prematura scomparsa (mentre voleva migliorare il record). Il raggiungimento postumo dell'attestazione era un obiettivo tanto ricercato ma senza dubbio agrodolce per la famiglia e gli amici, che ne sentono la mancanza, prima di tutto. Il precedente record per la donna più veloce del mondo fu stabilito nel lontano 1976 e ci sono voluti più di 40 anni perché qualcuno lo battesse. Questo premio ufficiale è un altro pezzo chiave dell'eredità di Combs di vivere la sua vita esattamente come voleva, dandole tutto, e forse soprattutto, facendo ciò che amava.

Intermot 2020 è ufficialmente cancellato e sostituito con un evento online

Intermot 2020 č ufficialmente cancellato e sostituito con un evento online

27 giu - Aggiornamento: Anche EICMA 2020 è ora ufficialmente cancellato, se ne riparla nel 2021. 22 giu - Sebbene la pandemia stia perdendo slancio e le persone stanno quasi tornando alla normalità dopo mesi di blocco, gli organizzatori di alcuni dei più grandi eventi motociclistici del mondo stanno ripensando la loro strategia per il 2020. Il dramma COVID-19 ha costretto molti a riorganizzare la stagione in modo diverso, sia dal punto di vista delle presenze che dal punto di vista finanziario. Mentre i dirigenti EICMA hanno assicurato che l'evento sarebbe continuato come previsto, i tedeschi sembrano essere più pragmatici sulla situazione. Gli organizzatori di Intermot, uno dei più grandi e attesi spettacoli motociclistici dell'anno, hanno confermato che l'evento sarà sospeso per il 2020. Sarà però sostituito da una fiera online.

34th Biker Fest - Italian Bike Week: New Date dal 17 al 20 settembre 2020

H34th Biker Fest - Italian Bike Week: New Date dal 17 al 20 settembre 2020

22 giu - Con migliaia di presenze e i migliori preparatori di moto 'Special' nazionali e internazionali la Biker Fest International è l'evento motociclistico outdoor più importante in Italia e uno dei più famosi e conosciuti in Europa. La 34th edizione si terrà dal 17 al 20 settembre a Lignano Sabbiadoro (Udine) splendida località balneare che prende nome dal particolare colore della sua sabbia dorata finissima e si promuove tramite pernottamenti agevolati per tutti i gusti e tutte le tasche e ingresso gratuito a tutte aree della kermesse. L'evento si svolge in 4 diverse zone della città per accentuare e diversificare le peculiarità di ogni attrazione proposta, così che l'intera comunità è coinvolta dalla manifestazione. È il raduno che ha fatto nascere e da sempre sostiene il meglio dell'intero movimento Custom e Biker in Italia, allargandosi in seguito fino al Fuori Strada, al Dirt Track, al Mototurismo, ai grandi Moto Globe Trotters, alla presenza di tutte le Case Moto Ufficiali con i loro Demo Ride. Molte tendenze nazionali e internazionali hanno preso vita proprio qui e non a caso il Custom Bike Show della Biker Fest è il più storico in Europa (nato nel 1987) e affiliandosi alle origini con il 'Rat's Hole' di Daytona e Sturgis (USA). Un'esclusiva assoluta è la Finale del Campionato Custom Bike Show IMC (Italian Motorcycle Championship) e l'unica data del Campionato Custom Bike Show Mondiale AMD in Italia con l'esposizione delle moto più belle d'Europa. Fra i premi in palio 4 rimborsi spese da 1.000 Euro e stand gratuiti a mega fiere di settore come il Motor Bike Expo di Verona e Roma Motodays. Gran finale domenica, con la U.S. Car Reunion, l'incontro più storico di AUTO AMERICANE in Italia (dal 1995). Grande novità di quest'anno è l'area Emobility Village. Link

Harley-Davidson presenta il suo primo show online: "The No Show"

Harley-Davidson presenta il suo primo show online: 'The No Show'

17 giu - Harley-Davidson presenta 'The No Show', il salone motociclistico online della durata di una settimana che riunisce la community H-D di tutto il mondo. Ospitato dall'account Instagram global di Harley-Davidson fino al 21 giugno, 'The No Show' presenta 60 costruttori provenienti da 10 Paesi, la metà dei quali vengono da show rinviati come Mama Tried, Congregation Vintage Bike & Car e Born-Free. Questi artisti del custom sono stati invitati da H-D e abbracciano una vasta gamma di stili, epoche e provenienze. Le moto saranno suddivise in lotti ogni giorno per cinque giorni con premi assegnati alla fine della settimana. Scorrendo i post su Instagram si può mettere like e commentare i custom preferiti: ogni esemplare ha un video dedicato in cui il costruttore stesso guida gli utenti alla scoperta di ogni dettaglio del suo capolavoro. Tra un'opera d'arte e l'altra, The No Show ha tutti gli ingredienti per uno show coi fiocchi: musica, merchandising e premi. Dopo aver appagato gli occhi con i capolavori customizzati, ad esempio, si possono far gioire anche le orecchie scrollando al virtual 'stage' con gli acoustic set di The White Buffalo, Hollis Brown e The Kenneth Brian Band. L'ultimo giorno dello show, domenica 21 giugno, tre costruttori saranno premiati per la loro ingegnosità, abilità artistica, espressione personale e per la capacità di aprire una nuova strada nella personalizzazione. Il vincitore verrà selezionato da ciascuna delle seguenti categorie per ricevere un premio unico nel suo genere, creato dai designer H-D: - Media Choice Award: assegnato dai giornalisti delle principali testate di settore. - H-D Styling & Design Award: scelto e assegnato da Brad Richards, Vicepresidente Styling & Design di H-D e garage builder di lunga data. - H-D Museum Award: scelto dallo staff del museo e consegnato da Bill Davidson, Vicepresidente del Museo H-D. Non perdetevi The No Show, basta collegarsi alla pagina Instagram e seguire su Twitter e Facebook tutti i contenuti esclusivi dello show.

Il Progetto Nova del 1981

Off the Shelf: il Progetto Nova del 1981

15 giu - Sul canale YouTube Harley c'è una nuova puntata della serie 'Off the Shelf' che offre una panoramica degli ambiziosi progetti dimenticati di Harley pre-EVO. In basso trovate il video, e qui cerchiamo di spiegarlo in breve. Siamo all'inizio degli anni '80 dello scorso secolo, Harley era nei guai. La AMF era proprietaria dell'azienda da circa un decennio, ma voleva venderla per investire altrove. All'epoca, la gamma H-D era basata su motori Ironhead e Shovelhead, entrambi di scarsa affidabilità. La concorrenza 'made in Japan' si stava facendo strada. Per ricostruire il suo marchio, H-D aveva iniziato a sviluppare i motori Evolution, ma aveva anche iniziato a lavorare su Project Nova, una vera rivoluzione. Il progetto prevedeva un nuovo motore bicilindrico a V raffreddato ad acqua, un V4 e un V6, sviluppato in collaborazione con Porsche. Avanguardia pura nei primi anni '80. Lo stile della moto non sembra così aggressivo oggi, ma lo era a quel tempo! Harley abbandonò Project Nova e si dedicò all'Evolution; se i dirigenti non volevano un cambiamento così rivoluzionario o se non c'erano i fondi per ricerca e sviluppo, ancora non si sa.

Harley-Davidson brevetta un sistema di auto-bilanciamento

Harley-Davidson brevetta un sistema di auto-bilanciamento

14 giu - Le grosse tourer anche se ben equilibrate, possono diventare complicate da gestire in manovra, o quando si è fermi, ecco allora che la tecnologia arriva in aiuto. Harley-Davidson ha brevettato il 'Gyroscopic Rider Assist Device', un sistema basato su un giroscopio meccanico che permette di mantenere la moto in equilibrio a bassissima velocità e da fermo. Nel sistema c'è anche un sensore di inclinazione e di velocità che, nel momento in cui la velocità scende sotto le tre miglia orarie e l'angolo di piega rispetto alla verticale viene ritenuto eccessivo, attiva una frizione e un giunto per far inclinare il giroscopio e applicare così alla moto una forza che la riporta in posizione verticale. In pratica il giroscopio funziona solo quando l'equilibrio viene meno ed il pilota dovrebbe mettere un piede a terra. Il sistema, secondo i disegni del brevetto, trova alloggiamento dentro al bauletto posteriore, il che lo rende facilmente installabile anche sulle moto già circolanti come optional. L'entrata in produzione del 'Gyroscopic RAD' non è ancora certa, ma è ovvio che la casa di Milwaukee si porta avanti nelle strategie di evoluzione che potrebbero ampliare il bacino di utenza.

Bosch introduce le chiamate di emergenza automatiche per le moto

14 giu - In caso di incidente, ogni secondo che passa è fondamentale. Più velocemente i motociclisti ricevono assistenza, maggiori sono le probabilità di sopravvivenza. Per i motociclisti il rischio di perdere la vita in un incidente è 20 volte più alto rispetto agli automobilisti. Perciò, Bosch ha sviluppato Help Connect, un sistema di chiamata d'emergenza che accelera il processo di soccorso ai motociclisti. Il sistema di chiamata d'emergenza connesso utilizza un algoritmo installato all'interno della piattaforma inerziale per rilevare incidenti e si attiva in automatico in caso di bisogno. Help Connect utilizza un'App che dallo smartphone trasmette informazioni inerenti al motociclista e al luogo dell'incidente al Bosch Service Center. Quest'ultimo attiva subito i soccorsi che sono in grado rapidamente di localizzare ed identificare la vittima. Un messaggio automatico di questo tipo dimezza il tempo d'arrivo dei soccorritori sulla scena dell'incidente.

Harley-Davidson lancia le bici 'balance' IRONe

Harley-Davidson lancia le bici 'balance' IRONe

7 giu - Sono bici elettriche per bambini; sono bici da equilibrio (balance) perché aiutano i piccoli, da 3 a 7 anni e fino a 75kg, a guidare le bici rispetto a quelle normali. Un ottimo presupposto per incoraggiare quell'amore nascente ad andare 'in moto' e sviluppare abilità preziose che useranno per tutta la vita. Sono i modelli IRONe12 che IRONe16, già disponibili presso i concessionari Harley-Davidson negli Stati Uniti, ma la Motor Company ha appena annunciato anche una versione speciale in edizione limitata. Saranno disponibili solo 550 unità, disponibili nella colorazione Yellow Fuse già presente sulla LiveWire. Il costo è sotto i 700 dollari.

L'Austria contro le moto rumorose oltre i 95dB

8 giu - Germania e Austria chiedono ai loro governi misure drastiche contro le moto rumorose, ma l'Austria è passata direttamente ai fatti stabilendo la chiusura di alcune strade alle moto che superano i 95 dB. Il divieto, solo per le moto, scatta il 10 giugno e durerà fino al 31 ottobre 2020, per i trasgressori sono previste multe salate. Anche se la moto è 'regolare' ma sul libretto riporta un rumore allo scarico superiore ai 95dB si viene multati. Che siate residenti, turisti o stranieri non cambia, la multa è per tutti di 220 euro. Secondo un'associazione austriaca di costruttori di moto le due ruote motorizzate che superano il divieto sono circa il 7%; tra i modelli di serie, ad esempio, c'è l'Aprilia Tuono, la BMW S 1000, la Kawasaki Z900 e le Harley... Le strade interessate al divieto sono nell'Austria dell'ovest, tra Lech e Imst: B198, B199, L21, L72, L246 e L266. Controllate il vostro libretto se avete in mente un viaggio da quelle parti... sempre se l'Austria riapre il passaggio al confine agli italiani per via del problema Covid!

10 anni fa moriva Dennis Hopper

10 anni fa moriva Dennis Hopper

5 giu - L'attore aveva 74 anni ed era malato da tempo di tumore alla prostata. In oltre cinquant'anni di carriera cinematografica aveva ricevuto due nomination all'Oscar; 200 i suoi film fra cinema e produzioni tv, dagli esordi accanto a James Dean in Gioventù bruciata e Il gigante. Ma il film al quale la sua immagine rimane più legata è senza dubbio Easy Rider, considerato uno dei film più importanti della storia del cinema americano, con Peter Fonda e un allora sconosciuto Jack Nicholson. Dennis Hopper era fuori dalle righe. Anche troppo, per alcuni. Una vita esagerata, per un personaggio-simbolo della controcultura americana. Cinque sono state le sue mogli, dalle quali ha avuto 4 figli. L'anniversario è stato il 29 maggio scorso, ma è passato in sordina per molti media.

Thunderbike rende omaggio alla Casa di Sant'Agata con la RS Lambo

Thunderbike rende omaggio alla Casa di Sant'Agata con la RS Lambo

1 giu - Il marchio Lamborghini esercita un forte richiamo anche fuori dal mondo delle quattro ruote, soprattutto presso gli appassionati della tecnologia, del design 'estremo' e della esclusività. Non stupisce quindi che dalla Germania arrivi la notizia di una 'custom' realizzata su base Harley-Davidson Screamin's Eagle 110 dal noto specialista Thunderbike di Hamminkeln e denominata 'RS Lambo' proprio come tributo alla Casa di Sant'Agata Bolognese. Nel settore della customizzazione dagli Anni '80, la Thunderbike ha sfruttato la sua esperienza nella produzione di parti per modificare le Harley, o addirittura per costruirle ex-novo, per completare la 'RS Lambo' su un telaio di propria progettazione, dotato perfino di sospensione pneumatica per abbassare o alzare l'assetto. Incredibile l'impiego di una ruota posteriore da 9 x 21 che è brandizzata con il logo Lamborghini e che si accompagna perfettamente alla verniciatura in Arancio Borealis, lo stesso colore della Lamborghini Huracan. Photogallery

Il mio nome è Bond... Triumph Scrambler 1200 Bond

Il mio nome č Bond... Triumph Scrambler 1200 Bond

1 giu - La nuova Scrambler 1200 Bond Edition, è una elegante edizione limitata per celebrare il sodalizio fra Triumph Motorcycles e l'agente segreto di Sua Maestà; è la prima moto ufficialmente ispirata al famoso Agente 007. La Scrambler 1200 Bond Edition sfoggia un raffinato schema cromatico ispirato alla saga di 007 e sarà prodotta in soli 250 esemplari in tutto il mondo. La Bond Edition trae ispirazione dalle Scrambler 1200 utilizzate per alcune scene di stunt riding in 'No Time To Die', e oltre alle specifiche e alle prestazioni eccellenti della Triumph Scrambler 1200 XE si arricchisce di dettagli e particolari esclusivi. La nuova Scrambler 1200 Bond Edition può essere ordinata a qualsiasi Concessionaria ufficiale e sarà disponibile al prezzo di euro 19.500 f.c., in linea con l'esclusività del prodotto. Photogallery

I documenti delle storiche non saranno distrutti

1 giu - Le moto di interesse storico e collezionistico col passaggio di proprietà o con reimmatricolazione, saranno dotate del nuovo Documento Unico, ma richiedeva la distruzione dei vecchi documenti... un sacrilegio per i collezionisti! Ora le istanze sono state accolte: si potrà mantenere il vecchio libretto ed il foglio complementare. La nuova circolare della Motorizzazione riporta: 'Al fine di salvaguardare il valore storico e collezionistico dei documenti di circolazione e di proprietą dei veicoli che risultano classificati come tali, o che siano stati costruiti almeno trenta anni fa, tutte le operazioni gestite con le nuove procedure e che danno luogo all'emissione del DU, saranno così gestite: 'Nel fascicolo digitale deve essere acquisita l'immagine del documento originale, al quale non va praticato il taglio dell'angolo superiore destro; Il documento originale è restituito al nuovo proprietario senza apposizione di alcun segno di annullamento; Stesse modalità per il foglio complementare.'