Archivio Notizie

Photogallery delle moto più belle di MBE 2019

Photogallery delle moto più belle di MBE 2019

28 gen - La scorsa settimana si è conclusa la fiera veronese e vi abbiamo fornito molti articoli sull'evento, ora vi facciamo vedere una carrellata di immagini delle motociclette più belle presenti in quella fiera. Le migliori, quelle vincenti nei vari bike show, le avete viste in vari dettagli nei precedenti nostri articoli, ma le moto presenti al MBE erano come al solito tante e molte erano inedite, viste per ora solo al salone veronese. Noi ne abbiamo raccolto un centinaio di queste bellezze custom... Vai alla Photogallery

L'ex sciabolatore Aldo Montano si affida a MS Artrix

28 gen - Il customizzatore dei VIP: così, scherzosamente, è stato definito Max Gullone, titolare di MS Artrix dopo che anche Aldo Montano si è rivolto a lui per personalizzare la sua amatissima 883. Montano si è immerso con entusiasmo nella bolgia del salone veronese la scorsa settimana rivelando grande competenza e passione per le due ruote. L'ex sciabolatore azzurro, medaglia d'oro olimpica ad Atene 2004, ha raccontato di aver acquistato proprio lo Sporster affidato a MS Artrix quando aveva 18 anni, facendosi prestare i soldi dalla famiglia. Nei suoi anni di harleysta ha guidato anche la V-Rod e una Fat Boy, prima di passare alla Triumph Speed Triple e alla Yamaha R1. Montano non ha mai perso di vista la prima 883, tornata in suo possesso dopo rocambolesche vicende e pronta a rinascere sotto le esperte mani di Gullone. E intanto punta alle Olimpiadi di Tokyo 2020, un obiettivo difficile, ma non impossibile da raggiungere. Tenendosi in forma anche con la moto.

Moto Guzzi torna in pista, dopo 62 anni!

Moto Guzzi torna in pista, dopo 62 anni!

27 gen - «Non è un'operazione-nostalgia, semmai un'operazione-passione». Così Davide Zanolini, Direttore Marketing e Comunicazione del Gruppo Piaggio, ha fotografato il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance 2019, campionato monomarca pronto al debutto. Gli ha fatto eco Giovanni Copioli, Presidente Federmoto: «Abbiamo realizzato il sogno di riportare in pista il marchio Moto Guzzi. Sarà un trofeo molto accessibile sia dal punto di vista dei costi, sia della formula sportiva. Tutto con l'obiettivo di appassionare nuovi velocisti». Protagonista del trofeo la V7 III Stone. Cinque le prove in calendario, da aprile a ottobre 2019, sulle piste di Varano, Vallelunga, Magione, Adria e Misano. Dopo la partenza stile Le Mans, ciascuna gara si svilupperà sulla durata di 60 minuti e dovrà essere affrontata da equipaggi composti da due piloti. Una formula di grande suggestione che garantisce spettacolo, offrendo la possibilità ai partecipanti di economizzare le trasferte. Le classiche bicilindriche saranno equipaggiate con un kit racing sviluppato da Guareschi Moto, che porta la potenza a 56 Cv e comprende modifiche estetiche e un primo treno di gomme Pirelli racing, appositamente sviluppate.

Suicide Customs porta in Giappone il MBE AWARD 2019

Suicide Customs porta in Giappone il MBE AWARD 2019

21 gen - Qual era la moto più bella del salone di Verona? A eleggerla è stata la giuria del MBE Award, il contest che premia la migliore costruzione artigianale del Salone MBE. Quattro i giudici di assoluta autorevolezza: l'ospite speciale Shinya Kimura, i custom builder Cory Ness e Fred Kodlin, più il responsabile dello Styling di Harley-Davidson, Ray Drea. Per loro e per molti appassionati, riuniti sotto il main stage del Padiglione 1, ha vinto la Speedster costruita dall'officina Suicide Customs, un pezzo di bravura pensato e realizzato intorno a un motore bicilindrico H-D Sportster 1.000cc. Più che da un'officina, la Speedster sembra uscita da una gioielleria: il chopper old school in alluminio lucidato è stato costruito da Koh Sakaguchi, quasi interamente a mano. Anche il motore è stato finemente alettato, secondo la cifra stilistica della Speedster. A dimostrazione che il contest è stato molto serrato, pochi i punti che hanno separato le prime due dalle altre otto contendenti...
Leggi tutto

Si conclude con le premiazioni dei bike show il Salone della moto a Veronafiere

Si conclude con le premiazioni dei bike show il Salone della moto a Veronafiere

21 gen - L'undicesimo anno di MBE a VeronaFiere ha raggiunto i 170.000 visitatori, a detta degli organizzatori. Sono stati apprezzati sia la produzione di serie, sia l'universo delle personalizzazioni, in cui MBE appartiene all'èlite mondiale. Tra i noti produttori di aftermarket erano presenti Motorcycle Storehouse, Parts Europe e Drag Specialties ma è stata notata l'assenza dei due colossi W&W e Custom Chrome. Anche la storica e grandiosa presenza della concessionaria Ufficiale H-D veronese di Sommacampagna ha destato stupore per la sua assenza. Moltissime le special custom presenti... Leggi tutto

Motor Bike Expo: Più sicurezza per i motociclisti

21 gen - Una soluzione al gravissimo problema dei guardrail-killer: l'ha assicurata il Ministro Toninelli a Graziella Viviano, la mamma che, dopo la morte della figlia giovane motociclista la scorsa primavera a Roma, in seguito all'impatto contro una barriera d'acciaio, si sta battendo con tenacia ed energia per evitare un ulteriore dispendio di vite umane. La signora Viviano è salita sul palco del MBE e, davanti ad un pubblico immenso, ha raccontato la sua storia e l'incontro col Ministro, fino a emozionare l'intero uditorio. Toninelli ha assicurato tempi brevi e scadenze precise per la nuova norma che "obbligherà i gestori delle nostre strade a installare alla base dei guardrail i Dispositivi Salva Motociclisti nei tratti più pericolosi e con un'alta incidentalità". All'incontro hanno partecipato anche l'Associazione Motociclisti Incolumi, Motorlab, il Comitato Coordinamento Motociclisti e altre associazioni che stanno sostenendo Graziella in questa battaglia.

Kodlin dà la scossa

Kodlin dà la scossa

21 gen - Il tedesco Fred Kodlin ha portato la sua "Togetherness", ultimata solo 12 ore prima nella sua officina di Essen. Una bagger rivoluzionaria, perché è a propulsione totalmente elettrica. Il pacco batterie è alloggiato dove tradizionalmente si trova il motore e, secondo Kodlin, assicura ben 380km di autonomia, con l'accelerazione di una sportiva stradale. La potenza del motore elettrico è trasmessa alla ruota posteriore tramite cinghia. La "Togetherness" è stata pensata e commissionata dal fashion brand 'Birds of Love'.

Max Pezzali allo stand Metzeler

Max Pezzali allo stand Metzeler

20 gen - Nel pomeriggio di sabato allo stand Metzeler, al MBE, il cantante Max Pezzali ha incontrato il pubblico di fan e appassionati del mondo Harley-Davidson. Ideatore di programmi televisivi, popstar e dealer Harley-Davidson a Pavia, Pezzali ha esposto la sua ultima Special, un Dyna 'club style' con livrea color oro e dettagli molto sportivi. In occasione della sua presenza allo stand Metzeler, Max ha incontrato anche i customizer statunitensi Zach e Cory Ness, ospiti abituali di Motor Bike Expo, e Shinya Kimura, mentre allo stand MS Artrix ha incontrato Aldo Montano (in foto).

Harley-Davidson al Motor Bike Expo 2019

Harley-Davidson al Motor Bike Expo 2019

20 gen - Un unico stand per i nuovi prodotti e le special di Battle of the Kings. Quella di Harley-Davidson è come sempre una presenza in grande stile in grado di fornire una full immersion completa ed esaustiva nel modo Harley. Nell'edizione 2019 di Motor Bike Expo, appassionati e visitatori del salone hanno ritrovato tutti gli elementi della Casa del Bar&Shield riuniti in un unico stand. Uno spazio espositivo unico e ampio. Una selezione rappresentativa dell'attuale gamma Harley porta alla ribalta i modelli più significativi di ciascuna famiglia. Altro elemento che ha catturato l'attenzione del pubblico sono state le moto della quinta edizione di Battle of the Kings, il più grande concorso di customizzazione promosso da Harley-Davidson, che quest'anno diventa davvero globale coinvolgendo concessionarie Harley di tutto il mondo. E fra queste moto esposte per la prima volta proprio al Motor Bike Show di Verona, pubblico prima ed esperti poi eleggeranno la vincitrice nazionale che si giocherà il titolo contro le vincitrici degli altri Paesi partecipanti. Le votazioni si sono appena aperte, gli appassionati hanno potuto vedere le moto nello stand Harley e in molti hanno già votato le loro preferite. Leggi tutto...

Una Special per Genova

20 gen - Ciò che rende unica una special è l'essere costruita da persone speciali. Quelle che si sono mobilitate per gli sfollati del Ponte Morandi lo sono in modo particolare. L'officina CMC Motorcycle ha avuto l'idea di costruire una Moto Guzzi in esemplare unico da mettere all'asta per beneficenza. 'Una Special per Genova' ha incontrato subito il favore del mondo della moto ed è stata presentata al Motor Bike Expo. È una Guzzi Imola 350 la base scelta per realizzare una cafe racer slanciata e postmoderna, secondo lo stile retro-classic di CMC Motorcycle. Alla sua costruzione hanno contribuito noti marchi della componentistica, che hanno offerto le loro parti speciali per rendere la moto unica. Dopo il Motor Bike Expo, il capoluogo ligure sarà il palcoscenico dell'epilogo di 'Una Special per Genova'. La 'Imperiale' sarà venduta all'asta e consegnata a Palazzo Ducale in marzo da un rappresentante della Regione Liguria in un evento dedicato. Se volete contribuire alla riuscita dell'iniziativa c'è il conto corrente della Onlus 'Le Manette'

Il customizer Carlo "Sangue" Colombo celebra quarant'anni di attività a Verona

Il customizer Carlo 'Sangue' Colombo celebra quarant'anni di attività a Verona

14 gen - Presenza costante al Motor Bike Expo con le sue special pluripremiate che destano sempre grande interesse presso il pubblico e la stampa, Carlo Colombo è stato testimone della nascita e crescita della manifestazione veronese sin dalle prime edizioni. Ancora, è stato interprete e protagonista del fenomeno Custom praticamente sin dagli albori, presenziando alle maggiori manifestazioni internazionali, esplorando soluzioni tecniche coraggiose e fortemente innovative. Cresciuto ad Asso, in provincia di Como, soprannominato sin da giovanissimo 'Sangue' per via del suo carattere sanguigno ma anche per il coraggio dimostrato alla guida. Pilota nei campionati superbike prima, poi appassionato e pilota di Dragster fino a conquistare il titolo italiano con la sua Top Gas... Leggi tutto

Boccin Custom Cycles: tre nuove special al MBE

Boccin Custom Cycles: tre nuove special al MBE

14 gen - Lorenzo 'Boccin' e sua moglie Donatella, animatori della Boccin Custom Cycles di Eraclea (VE), rappresentano una presenza assidua e sempre festosa nell'ambito del lungo weekend veronese di Motor Bike Expo. La coppia, rinomata per aver firmato alcune delle Special 'old school' più apprezzate che siano uscite dai confini nazionali, spesso valorizzate dalle prime pagine delle riviste specializzate di tutto il mondo, si cimenta anche nella creazione di splendidi Hot Rod e di special dal sapore meno retrò. «Porteremo delle moto nuove» dice Donatella, «Quest'anno potremo mostrare ai nostri visitatori due progetti importanti, realizzati nel corso dell'anno appena passato. Il primo, denominato Archangel, è un'opera dai forti contenuti emotivi, commissionato da un cliente e dedicato a delle persone care cui lui deve molto.» Costruito intorno ad una H-D Shovel del 1967 cui Lorenzo 'Boccin' ha modificato completamente la ciclistica e le sovrastrutture, ingloba anche una baionetta all'interno di un fodero ricavato sul manubrio: «si tratta di un cimelio della prima Guerra Mondiale, un regalo di suo nonno che il nostro committente ha voluto incastonare nella motocicletta.» Un altro progetto inedito è quello su base H-D Panhead del 1953, modificato in stile Boccin. «È un chopper dai tratti moderni, realizzato intorno a un motore RevTech. Lunga forcella, ciclistica artigianale, dettagli hi-tech», quasi a ribadire che BCC non si occupa solo di 'vecchie signore'. Appuntamento al 17 gennaio alle 13.00 presso lo stand BCC, al Pad. 3: ne vedremo delle belle!

Bollo al 50% per moto ventennali, ci guadagna solo l'ASI

13 gen - L'ASI si muove molto bene nei palazzi governativi. Lo scorso settembre aveva organizzato un convegno in Senato ('Il futuro del motorismo storico') presenti i vertici dell'ASI e il presidente dell'Aci, da sempre 'culo e camicia' con l'ASI e da sempre totalmente indifferente verso i motociclisti. Dopo pochi mesi il colpaccio: nella nuova legge di bilancio spunta la riduzione del 50% sul bollo per veicoli ventennali che, però, dovranno essere iscritti all'ASI o un Registro di marca. Ciò inevitabilmente porterà ricchi introiti all'ASI perché i possessori di auto dai 20 ai 29 anni, specie di grossa cilindrata, avranno convenienza a passare sotto le costose e burocratiche forche caudine dell'Asi. Assai diverso, invece, il discorso per i motociclisti che, visto il minor costo della tassa di possesso, si vedranno azzerata ogni convenienza. Ad ogni modo le trafile burocratiche e l'obbligo della trascrizione del CRS sul libretto di circolazione, nella maggior parte dei casi non giustifica i risparmi.

Harley-Davidson svela tutte le specifiche, l'autonomia e il prezzo della LiveWire

Harley-Davidson svela tutte le specifiche, l'autonomia e il prezzo della LiveWire

11 gen - Harley-Davidson, la Casa che ha definito l'industria motociclistica negli ultimi 115 anni, ha presentato la sua prossima generazione di veicoli a due ruote al Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas, svelando per la prima volta tutte le specifiche di prodotto, le caratteristiche di connettività e il prezzo di LiveWire, la prima motocicletta elettrica di H-D. Il modello LiveWire e l'esperienza motociclistica più connessa di sempre saranno in vendita e pronte per la consegna ai clienti nel corso del 2019. La LiveWire rappresenta il futuro di Harley-Davidson, mettendo a disposizione dei motociclisti più evoluti di oggi e di domani propulsione elettrica ad alte prestazioni, design evocativo e connettività basata sulla tecnologia cellulare. Primo prodotto di un nuovo portafoglio chiamato ad offrire un'esperienza completamente nuova a chi utilizza le due ruote, la LiveWire offre accelerazione entusiasmante, maneggevolezza, materiali e finiture di alta qualità e una dotazione completa di funzioni elettroniche per l'interfaccia col pilota al fine di dare vita a un'esperienza completamente connessa. Rivelati anche due rivoluzionari concept di veicoli elettrici leggeri... Leggi tutto

Il mercato moto chiude il 2018 con un +7,4%, solo a dicembre un +53%

Il mercato moto chiude il 2018 con un +7,4%, solo a dicembre un +53%

7 gen - L'ANCMA ha diffuso i dati di vendita del 2018 riguardo al mercato italiano delle due ruote a motore. È una ripresa delle vendite che si conferma per il quinto anno di fila. L'anno si chiude poi con un dicembre in forte crescita: 7.289 immatricolazioni, pari a un +52,9%, ma non fa molto testo. Da gennaio a dicembre le immatricolazioni sono state 219.465, in crescita del 7,4% rispetto al 2017. La BMW R 1200 GS si conferma, con 3.615 moto, la più venduta in Italia, come accade da sei anni (con l'arrivo del boxer raffreddato a liquido). Al secondo posto c'è la Honda Africa Twin (3.394). Al terzo c'è la Yamaha Tracer 900 (2.641), poi la BMW R 1200 GS Adventure (2.285), quinto posto per Benelli TRK 502 (2.233). Insomma, ai primi cinque posti ci sono 4 enduro. Le naked sono la seconda categoria più presente nell'alto della classifica delle 100 moto più vendute. La Moto Guzzi V7 è il modello più venduto della marca (9° posto - 1.645 vendite). Triumph piazza la sua prima moto al 30° posto (Street Twin con 646 unità). Harley-Davidson con la Sportster XL 883 Iron (in foto), al 37° posto con 567 vendite, è la prima custom in graduatoria. Le custom che seguono sono: al 47° posto Honda CMX 500 Rebel (483), al 59° H-D XL1200X Forty-Eight (403), 65° KEEWAY Superlight 125 (383), 79° Kawasaki Vulcan S (298), al 95° la H-D Fat Bob (260), al 99° posto la H-D Street Bob (249). Tra le Touring la H-D più venduta è la Street Glide Special con 274 unità, piazzata al 91° posto. Vediamo i segmenti: naked 35.399 unità vendute (+14,6%), enduro stradali 31.286 unità (+18,1%), turismo 11.758 unità (+1,9%), custom 5.584 unità (+4,4%), sportive 4.841 unità (+12,3%), supermotard 3.066 unità (+4,9%). Leggi la classifica completa (PDF) delle 100 moto più vendute.

Rome Free Bikers' Xmas Parade MMXVIII: Gli Harley Santa Claus invadono la Capitale

Rome Free Bikers' Xmas Parade MMXVIII: Gli Harley Santa Claus invadono la Capitale

7 gen - Il 23 dicembre scorso, una grande onda rossa, annunciata dal rombo dei motori e dalle sirene della scorta, ha percorso le vie della Capitale affollate per lo shopping natalizio, portando allegria e stupore tra residenti e turisti. Oltre 200 bikers, a bordo di bicilindriche made in USA, hanno defilato lungo le location più prestigiose del centro storico tra ali di folla divertita per l'insolito spettacolo e pronta a registrare con l'immancabile smartphone ogni fase della rumorosa parata... Photogallery

Nel 2019 ci sarà l'ultimo Rolling Thunder

Nel 2019 ci sarà l'ultimo Rolling Thunder

6 gen - Dopo 32 anni, l'evento del Memorial Day non può più permettersi di essere svolto. Dal rombo di 10.000 moto che si fanno strada attraverso le vie di Washington DC, al saluto al sergente del Corpo dei Marine, il Rolling Thunder è stato a lungo un appuntamento fisso del Memorial Day nella capitale politica degli USA. Persino l'ex presidente George W. Bush era membro dell'organizzazione. Tuttavia, il 2019 segnerà l'evento finale del Rolling Thunder, almeno nella sua forma attuale. Sembra che il Rolling Thunder sia diventato troppo grande nel corso degli anni. L'evento nato nel 1988 per raccogliere fondi e consapevolezza dei membri militari che erano stati prigionieri di guerra o che sono dispersi in azione è cresciuto molto più di quanto gli organizzatori avrebbero potuto immaginare.

Documento unico di circolazione rimandato all'anno 2020

6 gen - La legge di Bilancio 2019 porta un'altra sorpresa. Niente da fare per l'introduzione del 'Documento Unico di Circolazione' che doveva entrare in vigore dal primo gennaio 2019. Differito tutto al 2020. Non si conoscono i reali motivi del differimento ma i possibili risparmi per coloro che intendevano immatricolare un veicolo o per chi voleva effettuare un passaggio di proprietà quest'anno, sono destinati a realizzarsi solo nel 2020, forse... La storia del DUC è particolarmente travagliata. Il Decreto Legislativo nr. 98 del 29 maggio 2017 mirava alla razionalizzazione dei processi di gestione dei dati di circolazione e di proprietà dei veicoli, istituendo il Documento Unico di Circolazione (DUC). Fu la legge di bilancio 2018 a far slittare al primo Gennaio 2019 l'avvio delle nuove procedure. E ora la vicenda si ripete. L'unificazione dei documenti avrebbe consentito una riduzione dei costi, quasi 40 euro sui 100 euro in totale necessari per immatricolazione o il passaggio di proprietà.